Archivi categoria: Tecnologia

Nintendo: le novità non finiscono mai

La settimana scorsa, durante la conferenza stampa all’E3, la Nintendo ha presentato il Wii MotionPlus.

Si tratta di un nuovo accessorio che migliora l’accuratezza del motion tracking. Si collega al Wiimote e gli permette di avere un tempo di risposta 1:1 al movimento del giocatore. Si combina all’accelerometro e alla barra sensore accrescendone l’accuratezza e rendendo così ancora più realistica l’esperienza di gioco.

Il Wii MotionPlus sarà disponibile in versione stand-alone oppure all’interno di Wii Sports Resort.

Continua a leggere

Annunci

Game Boy: storia di un mito/2

Prosegue il nostro viaggio nella storia del Game Boy. Ieri vi avevo lasciato al 2001 con il Game Boy Advance.

Come vi avevo accennato, il Game Boy Advance rappresenta una vera innovazione nel mondo del Game Boy. Processore ARM, 32-bit, display a 32768 colori. Una salto di qualità notevole per quanto riguarda la grafica. Inoltre è dotato anche del tradizionale processore Z80 ad 8-bit, così da poter utilizzare anche le vecchie cartucce.

Continua a leggere

Game Boy: storia di un mito/1

Il Game Boy: delizia dei bambini e croce delle mamme. Quanti di noi non hanno avuto una ramanzina per le troppe ore passate a giocarci? E quanti se lo son visto sottratto una settimana per punizione?

Oggi ripercorreremo la storia della consolle di gioco portatile più famosa al mondo, dal primissimo modello all’ultimo.

Tutto ebbe inizio nel lontano 1989, anno di lancio della prima consolle portatile Nintendo a cartucce intercambiabili. Era il primo Game Boy, quello enorme, bianco o grigio, con il display ancora monocromatico. Funzionava con un processore Sharp Z80 ad 8-bit ed era alimentato da 4 batterie AA, che consumava in quantità industriali. Wikipedia dichiara che erano sufficienti per 35 ore di gioco, ma io ricordo che non superavano le 25 ore. I giochi più diffusi erano il Tetris, Super Mario e i Pokémon (per chi odiasse il mostriciattolo giallo, ora sapete contro chi prendervela).

Continua a leggere

iPatch Slim: un pò di privacy

Tutti i computer Mac sono dotati di iSight, la webcam integrata posta sul bordo superiore del monitor. E’ un’accessorio molto utilizzato per comunicare, ma anche molto insidioso.

Stai chiacchierando in videochiamata con i tuoi amici. All’improvviso ti accorgi che alle tue spalle sta passando tua sorella, con una maschera di bellezza verdastra in faccia mentre balla qualcosa simile alla danza kita kita…

Per proteggere i tuoi amici dallo spettacolo immondo, ti viene istintivo tappare l’obiettivo col dito. Le conseguenze di questo gesto si ripercuoteranno sui tuoi amici, che penseranno ad un improvviso attacco di ipermetropia nel vedere la tua immagine così poco nitida. Le tue impronte digitali si sono “stampate” sull’iSight.

Continua a leggere

Chumby: il gadget open source

Sveglia + Radio + WiFi + Cornice digitale + Videogiochi + Internet + Videoplayer.
Qual è il curioso oggetto risultante? Chumby!

Stiamo parlando di un gadget molto tecnologico, che ha completamente rivoluzionato l’idea di radiosveglia. In realtà è molto più vicino ad un minicomputer che ad un banale orologio con radio incorporata. La possibilità di personalizzazione e il collegamento Internet rendono unica l’esperienza d’interazione con Chumby.

Continua a leggere

Diorphone e Dior Mini: connubio di lusso e tecnologia

La moda ha invaso anche il mondo dei cellulari. Da semplici oggetti di uso comune, magari anche dal design accattivante, sono stati trasformati in oggetti assolutamente glamour e cool. Dopo Armani, Dolce&Gabbana e Prada, ora è il turno di Christian Dior.

La maison nel 1947 rivoluzionò il mondo della moda con il New Look. Oggi prosegue proponendo il cellulare più prezioso ( e più costoso) che sia mai stato prodotto.

Il nuovo oggetto del desiderio è stato presentato il 21 maggio nella boutique di Parigi. Per realizzarlo Dior ha messo su una vera e propria squadra. Ha riunito un team di ingegneri, la tecnologia Sony, artigiani svizzeri e ModeLabs alla quale ha affidato il concept, la realizzazione e la distribuzione. Il risultato è un gioiellino (in tutti i sensi) che rispecchia fedelmente l’immagine di lusso estremo della maison.

Continua a leggere

iPhone 3G : eccolo!

Lunedì 9 giugno 2008, ore 19:07. Steve Jobs sale sul palco e apre il Wwdc 2008 a San Francisco con il suo consueto keynote.

L’attesa è conclusa. All’interno dell’ala West del Moscone Center alle 8:28 è stato presentato l’ultimo e tanto atteso nato di casa Apple: l’iPhone 3G.

Un’ora e mezza di presentazioni di nuove applicazioni per iPhone, si son fatte quasi le 8:30, e il pubblico è in trepidante attesa per la presentazione del nuovo iPhone. Ma Jobs la tira per le lunghe parlando del grado di soddisfazione dei clienti dell’iPhone e dei dati delle vendite…

Continua a leggere