Lo Champagne che viene dalle profondità del mare

Amate lo champagne, possibilmente esclusivo e tremendamente gustoso? Bene, ora potrete acquistare la bottiglia di Veuve Clicquot risalente al 1893 e trovata presso un castello scozzese o chiedere all’Hotel Carlton Ritz di Mosca che la vende per 300mila dollari.

Al costo di trecentomila dollari potrete avere i pezzi da collezione del 1907 rimasti quasi novant’anni nei fondali marini. La nave che li trasportava era diretta verso la famiglia reale, ma non arrivò mai, s’inabisso nei pressi della costa della Finlandia. Le bottiglie in vendita sono circa 200, e tutte provenienti dal vigneto Heidsieck.

La domanda sorge spontanea: come possono delle bottiglie di champagne conservate sott’acqua, sottoposte a correnti, essere migliori di quelle maturate nelle nostre più comuni cantine? Chissà, forse ponendo questa domanda a coloro che per primi l’hanno assaggiata, potremmo avere una risposta esauriente, del resto:

Qui bene bibit bene dormit, qui bene dormit non peccat, qui non peccat vadit in caelum, ergo qui bene bibit vadit in caelum (Chi beve bene dorme bene, chi dorme bene non pecca, chi non pecca va in cielo, quindi chi beve bene va in cielo!)


Benedetta Guerra

Annunci

2 risposte a “Lo Champagne che viene dalle profondità del mare

  1. mmm molto interessante questo articolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...