Mercedes Benz Fashion Week di New York: tante firme sorprendenti

Continua la kermesse del New York fashion week. La primavera estate 2009 sarà all’insegna dei colori e degli accessori più cool.

Marc Jacobs nella sua passerella, ha omaggiato lo stile anni ’40, ha creato una collezione con riferimenti gipsy, country, con dettagli contemporanei come gonne plaid sotto giubbini biker.

Z Zegna propone trench stretti in vita, pantaloni dalla line amorbida ed avvolgente, tutto sulle tonalità dell’azzurro, il grigio, marrone e beige. Una collezione semplicemente elegante.

Proenza Shouler e Carolina Herrera propongono modelli diversi. La prima, Shouler riporta in voga le forme ed i volumi degli anni ’80, spalle scolpite da spalline, pantaloni a vita alta e stretti, e tessuti brillanti per non parlare delle tute versione da sera, molto luminose dai colori sgargianti e ricamati. Herrera crea abiti sino al ginocchio, usa ecessivamente il rosso, ed imprigiona i suoi abiti in ruches e volant. Tessuti leggeri come lo chiffon, grintosi come la raffia, comodi come il jersey donano alla collezione una sorprendente raffinatezza.

La collezione Diesel Black Gold, la parte luxury del brand Diesel, ha come tessuto principale il denim, con la versione destroyed e dirty. Jeans macchiati, sfumati, con toppe sono il punto forte della sfilata.

Miss Sixty mixa il cool anni ’70 allo stile pop anni 90. Stampe psichedeliche, abiti a voilè, hot pants e parisienne a righe, pantaloni da odalisca, tute intere e denim con satin i tessuti più usati.


Benedetta Guerra

Annunci

Una risposta a “Mercedes Benz Fashion Week di New York: tante firme sorprendenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...