SSD: il futuro dell’Hard-Disk

Intel thin Netbook, Macbook Air, Lifebook Q e Lifebook B di Fujitsu… tutti i nuovi modelli di notebook dispongono di una nuova diavoleria tecnologica: SSD, ovvero Hard Disk a Stato Solido.

Il nuovo tipo di Hard Disk rappresenta una valida alternativa agli attuali HDD. Sono composti da memorie Flash, che sfruttano l’effetto tunnel per modificare lo stato elettronico di celle di transistor… tralasciando i dettagli tecnici, sappiate che, mentre gli HDD tradizionali sono costituiti da un sistema meccanico di dischi e testine, gli SSD non hanno parti meccaniche in movimento. Ciò li rende molto più resistenti agli urti e alle vibrazioni, sollecitazioni quotidiane per un portatile.


Gli SSD sono caratterizzati da una assoluta silenziosità d’esercizio e un minor consumo d’energia. Al di là del meraviglioso confort acustico, si elimina un’ulteriore fonte di calore e la batteria del notebook dura di più.

Il tempo di accesso ai dati è ridotto, circa 50 volte minore del tempo di accesso dei dischi magnetici.

I nuovi drive, inoltre, hanno le stesse dimensioni e le stesse interfacce delle precedenti unità di storaggio. E’ possibile utilizzarli all’interno di notebook già in produzione, senza dover apportare modifiche alle loro schede madri e al loro design.

Eli Harari, fondatore e amministratore delegato di SanDisk, ha commentato così l’ingresso delle SSD negli equipaggiamenti dei notebook:

Questo passo rappresenta una pietra miliare nello sviluppo dei personal computer. L’arrivo di una memoria Flash SSD longeva, resistente e veloce rivoluzionerà completamente il concetto di notebook. A tutti quegli utenti, sempre in viaggio con il proprio laptop, che rischiano ogni giorno di perdere i propri dati per un danneggiamento dell’hard disk, posso dire che questo sarà solo un vecchio ricordo!

Peccato per il prezzo! Attualmente i dischi a stato solido hanno un costo circa trenta volte superiore ad un omologo disco rigido, ma si spera che nei prossimi anni i prezzi scendano sensibilmente.

Vai a | Fonte

Marianna Lorenzo

Annunci

2 risposte a “SSD: il futuro dell’Hard-Disk

  1. Ciao Marianna… articolo molto interessante….il mio vecchio portatile (lo “scaldapizzette”) in particolare ringrazia…sempre se mi deciderò a comprare un SSD….prima o poi 🙂 …
    In ogni caso, quali sono le capacità tipiche di questi nuovi dispositivi?

  2. Marianna Lorenzo

    Gli hard disk flash da 8 a 32 GB sono disponibili già da diverso tempo e hanno prezzi più umani…quello da 32 potrebbe andare bene per lo “scaldapizzette”. Sul mercato si trovano anche da 64 e 128 GB, ma a prezzi decisamente più elevati. Se poi si vuole esagerare, la BiTMICRO ha annunciato che ne produrrà uno con una capacità di 832 GB! Beh, non c’è altro da fare che aspettare che i prezzi scendano.
    Ciao!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...